LA RIVISTA DI ei LI Li MET PIÙ VENDUTA IN ITALIA

"voLe

IC 1 ]

VERETIO

a Windows

Ecco come ti trasformo la ee USB in uno “spyware” che mette in chiaro tutte le password i Wi-Fi. E te le invia tramite e-mail ; 2

MillennialsAPP

14 nuovi software che mandano in pensione “nomi illustri”

Le app usate dai millennials per stare al passo coi tempi e fare tutto ciò che i vecchi utenti PC sognavano! Impara ad usarle subito, sono più utili di quel che pensi » «

IL TUO NOTEBOOK. POTREBBE

Abbiamo scoperto difetti di fab che mettono a rischiola tua sicure E tu, quale notebook hai? p. i6

: VIDEOGIOCARE CON NOSTALGIA

| CONSOLE ANNI ‘90

Con la nostra guida pratica

fai rivivere Sega Satum e E,

| suoi memorabili videogame

GRATIS SUL PC ie

WIN MAGAZINE

in regalo per te!

RICONOSCIMENTO FACCIALE BUCATO! Abbiamo tentato di raggirare

il sistema di protezione degli smartphone. E ci siamo riusciti!

PULISCI WINDOWS

Virus, blocchi, errori improvvisi, rallentamenti, navigazione a singhiozzo... così è tutto risolto! SUL DVD 10 CLEANER APP

DAI NOSTRI CRAZY-LAB

Parametri unofficial per ottimizzare la connessione. Non ci credi? Prova questi turbo-trucchi

INSTAGRAM HACKERATO!

Che tu sia un vero influencer o un semplice utente, ecco cosa fare in caso di furto di identità

IL NUOVO PAZZO PHOTOSHOP!

Ecco le funzioni che rivoluzionano il modo di concepire il “fotoritocco”

SUL DVD TUTTI GLI STRUMENTI

FATTURAZIONE ELETTRONICA

ALVIA!

| nostri servizi la fanno semplice.

Seguici su: Le nostre certificazioni:

hostingsolutions.it Bei g t UNI EN ISO 9001 =VIVN E S3) sDO ISO/IEC 27001 crenceguzio cosenana ide

V SICURO affidati ad un'azienda certificata e Data Center di ultima generazione W CONFORME adeguati alle nuove disposizioni di legge in materia fiscale con un unico servizio COMPLETO gestisci tutto l'iter di fatturazione elettronica dalla creazione fino all’archiviazione sostitutiva

V VERSATILE utilizza il Pannello di controllo WEB o integra il tuo gestionale via API. Per piccole e grandi aziende!

bloodyfine

Hosting

[3 Hosting Solutions è il punto di riferimento nel mercato S O U Li î O n GS

dell’hosting. Tecnologia, ricerca e innovazione

per assicurare un costante miglioramento dei servizi e rispondere con qualità ed efficacia alle esigenze dei clienti. QU i of the box

Anno XXI - n.ro 2 (255) - Marzo 2019 Periodicità mensile - 15/03/2019 www.edmaster.it

Reg. Trib. di Cs 618 del 7 settembre 1998 Cod, ISSN: 1128-5923

DIRETTORE RESPONSABILE: Massimo Mattone RESPONSABILE EDITORIALE: Gianmarco Bruni

COLLABORAZIONI: Martina Oliva, Roberto De Luca, Fiore Perrone, Elena Clescovich, Domenico Galimberti

INDIRIZZO MAIL REDAZIONE: winmag@edmaster.it

PROGETTO GRAFICO E ART DIRECTOR: Paolo Cristiano

IMPAGINAZIONE E GRAFICA: Fabiola Grandinetti, Beppe Salvagnoni

CONCESSIONARIA PER LA PUBBLICITÀ: MEDIAADV S.r.l. Via Antonio Panizzi, 6, 20146 Milano TELEFONO: 02/43986531 e-mail: info@mediaadv.it

EDITORE: Edizioni Master S.p.A. Via Bartolomeo Diaz, 13 - 87036 Rende (CS) PRESIDENTE E AMMINISTRATORE DELEGATO: Massimo Sesti

DIRETTORE EDITORIALE: Massimo Mattone

ABBONAMENTO E ARRETRATI

ITALIA - Abbonamento Annuale: Base (12 numeri + CD-Rom) 29,50, sconto 25% sul prezzo di copertina 35,88 - Plus (12 numeri + DVD-Rom) 35,00, sconto 27% sul prezzo di copertina 47,88 - DVD (12 numeri + DVD-Rom DL) 59,90, sconto 31% sul prezzo di copertina 71,88

Offerte valide fino al 30/04/2019

Costo arretrati (a copia): il doppio del prezzo di copertina

+€ 6,10 (spedizione con comiere). Prima di inviare i

Larichiesta contenente i Vs. dati anagrafici e il nome della rivista, dovrà essere inviata via fax al num. 199.50.00.05 oppure via posta a EDIZIONI MASTER S.p.A. - Via Diaz,

13- 87036 Rende (CS), dopo avere effettuato il pagamento, secondo le modalità di seguito elencate:

Bonifico bancario intestato a Edizioni Master SpA c/o BANCA DI CREDITO COOPERATIVO di Milano S.C.- IBAN IT47R0845333200000000066000 (inviare copia della distinta insieme alla richiesta)

= Carta di Credito: vai su https://shop.edmaster.it

per completare la transazione inmodo sicuro.

SI PREGA DI UTILIZZARE IL MODULO RICHIESTA ABBONAMENTO POSTO NELLE PAGINE INTERNE DELLA RIVISTA. L'abbonamento verrà attivato sul primo numero utile successivo alla data della richiesta.

SOSTITUZIONE: Qualora nei prodotti fossero rinvenuti difetti o

imperfezioni che ne limitassero la fruizione da parte dell'utente,

è prevista la sostituzione gratuita, previo invio del materiale difettato. La sostituzione sarà effettuata se il problema sarà riscontrato e segnalato entro e non oltre 10 giorni dalla data effettiva di acquisto in edicola e nei punti vendita autorizzati, facendo fede il timbro postale di restituzione del materiale. Inviare il supporto difettoso in busta chiusa a: Edizioni Master - Servizio clienti

Via Diaz, 13 - 87036 Rende (CS)

SERVIZIO CLIENTI @ servizioclienti@edmaster.it

ASSISTENZA TECNICA (via e-mail): winmag@edmaster.it

STAMPA: Arti Grafiche Boccia Spa

Via Tiberio Claudio Felice, 7 - 84131 Salerno DUPLICAZIONI: Shelve s.r.l.

Via S. Leonardo, 120 - 84131 Salerno

DISTRIBUTORE ESCLUSIVO PER L'ITALIA:

Distribuzione SO.DI.P. “Angelo Patuzzi" S.p.A,, Via Bettola n. 18, 20092 Cinisello Balsamo (MI), Tel. 02.660301, 02.66030320 Finito di stampare Marzo 2019

SI ae ai

senza autorizzazione

del supporto. Nomi e marchi protetti sono citati senza indicare i relativi titolari. Windows è un marchio registrato di Microsoft Corporation,

em

NEWS ar 016 Novità dal mondo hi-tech

UNA RISPOSTA ATUTTO.....10 Risolti i problemi più comuni

MAILBOR e 2 Le risposte ai tuoi quesiti

INVETRINA: dana 14 In test nuovi hardware e software

WIN CD/DVD-ROM..........79 Come utilizzare i nostri supporti

«COSÌ ti cracco

Ecco come ti trasformo la chiavetta USB in uno “spyware” che mette in chiaro tutte le password Wi-Fi. E te le invia tramite email ». 20

INTERNET

20

La chiavetta scova password Wi-Fi

Così usi una pendrive per recuperare le password Wi-Fi

GRAFICA DIGITALE

48

Foto daWOWin pochi tap App che trasformano le nostre foto in capolavori

62

Nelle mani sbagliate

Gli hacker hanno messo

le mani sul nostro smartphone. Vediamoci chiaro

52 Questopazzo nuovo 64 L'appsegreta che sblocca 26 ADSLcolturbo! Photoshop la TV pirata Download bloccati? Quale versione scegliere? chi ha trovato il modo

Ecco come tornere a volare

UTILITA&PROGRAM.

Quali funzioni usare?

SISTEMA

per scroccare la PayTV. Ma attenzione a quel che fai!

di Edizioni Master. Manoscritti e foto Edizioni

30 L'assistente vocale fai-da-te! Trasforma il Raspberry Pi nel nuovo smart speaker targato

56 ‘10topsoftwareperpulireilPC 66 Smartphonealvolante Ottimizzano, velocizzano e rimettono in sesto Windows.

Sfida a colpi di navigatore tra Apple e Google

Amazon. Si fa COSÌ... Provare per credere! GIOCHI 34 Masterinmasterizzazione 58 Windows95oraègratis! 70 SegaSaturn sul tuo PC Film, playlist di MP3, foto o Win Magazine fa un tuffo nel Riporta in vita i classici giochi

interi CD audio? Scopri quanto è facile masterizzare

AUDIO&VIDEO

40 Imigliori software dei millennials Ecco quali dobbiamo installare per stare al passo con i tempi

Instagram

passato e ti mostra come far rivivere un classico dei classici

MOBILE 74 Piovonogemme

60 Mihannorubatol’account

La richiesta di aiuto di una nostra lettrice: così le abbiamo

di una delle console Sega più famose al mondo

su Clash Royale&co! I trucchi degli smanettoni per sbloccare i benefit dei giochi

recuperato il profilo hackerato

EDITORIALE

La penna USB che scopre le password

Nell'era della miniaturizzazione della tecnologia stiamo assistendo ad un vero e proprio exploit delle chiavette. Questi pratici e spesso simpatici aggeggini che hanno debuttato come memorie di massa, si sono evolute in pochissimo tempo fino a racchiudere qualsiasi aspetto della multimedialità. Oggi con le famose Pen Drive ci si può fare praticamente di tutto: ci sono quelle che consentono di connettere dispositivi mobili a computer, box multimediali e televisori; altre sono esse stesse dei PC con tanto di sistema operativo e programmi; e tra i must del momento non possono non essere citate le chiavette per navigare sul Web a banda larga.

E come se tutto ciò non bastasse, abbiamo scovato delle particolari chiavette USB che, se opportunamente

“truccate”, si trasformano in perfette macchine spia- PC. Sì, hai capito bene, delle chiavette che, se inserite in una porta USB del tuo computer, sono in grado di aspirare le password e inviarle all'indirizzo e-mail del malintenzionato che le ha programmate. Che sia chiaro, le chiavette per così come sono vendute, non hanno nulla di illegale e si comprano a poco più di un euro... ma se riprogrammate possono far guai. Noi, qui in redazione, abbiano deciso di acquistarle e usarle come una sorta di recovery-password-Wi-Fi: ti sei dimenticato la password della rete Wi-Fi alla quale è connesso il tuo notebook? Niente paura, con questa chiavetta riuscirai a recuperare la parola d'accesso perduta.

La redazione - winmag@edmaster.it

UTITTVI]

mu TONE LIGA i NPI da SPONS

Per i lettori di Win Magazine, un :

ESCLUSIVO SCONTO | EXTRA DEL 10% | SU TUTTI | PRODOTTI IN VENDITA SULLO SHOP *

Per ottenerlo, digita il codice coupon WINMAG quando effettui i tuoi acquisti

FS AIELIO do IPC <

INPATIC

È tutta

questione {l

di testa?

Basta un semplice sguardo per sbloccare

lo smartphone: il riconoscimento facciale ora lo rende possibile. Esiste la possibilità

di ingannare questo sistema di sblocco?

| nostri esperti hanno voluto provarci

P rossimamente, sugli smartpho- ne di qualsiasi fascia di prezzo, lo sblocco del dispositivo verrà affidato al sistema di riconoscimento facciale e, in tal modo, verranno eliminati la fastidiosa immissione del codice PIN

(ome nasce una

e il sensore per impronta digitale, poiché per lo sblocco basterà dare uno sguardo allo smartphone. Ma quanto può considerarsi affidabile questo sistema? E quanto è semplice bypassarlo?

testa artificiale

Non è affatto semplice creare una riproduzione realistica di una testa. Ti mostriamo passo dopo passo tutte le fasi della "clonazione" che abbiamo effettuato qui in redazione.

6 \Vin Magazine

Ses aKSi[oJala della testa

Attraverso uno scanner Artec Eva 3D, la testa del redattore viene cam- [e]{e]al=|t= 1-10 MSlat= Mi diSo)[Vr4[o]alalie|Meltis milioni di pixel.

* La testa viene palolelslifelt:

(Wai) rele|telanlants Si olsiette] [SM o) (oNAVZIo]S a trasformare tutte le singole coor- dinate in un modello 3D rifinito da

una superficie chiusa.

"> Operazione gloNelite]

Al termine della procedura diventa di- sponibile il file del modello 3D della te- sta. Attraverso tutti questi dati, o

U possibile "mandare in stampa" ilt

ra sarà

Utto.

STATO

Una testa artificiale

come passepartout?

Per scoprire in che modo sia possibile “ingannare” il riconoscimento facciale, la redazione ha riprodotto accurata- mente dal punto di vista tecnico e artistico, la testa di un collega. Nel caso vuoi mettere nella libreria una copia perfetta della tua testa, dovrai anche essere disposto a spendere oltre 5.000 euro. Ma anche con una testa finta, è possibile imbrogliare il riconoscimento facciale?

Talvolta basta

una semplice foto

Sistemi di sblocco più semplici, pre- senti in numerosi smartphone An- droid, sono in grado di riconoscere solo modelli bidimensionali e, a volte, per sbloccare il dispositivo è sufficien- te una foto del possessore dello smar- tphone. Alcuni attuali smartphone top di gamma, utilizzano un sistema decisamente più affidabile per il ri- conoscimento dei loro proprietari. Nuove prospettive vengono aperte dal sistema Face ID di Apple, che non è possibile ingannare con il trucco della fotografia.

Testa di gomma registrata

Dopo aver riprodotto la testa del no- stro redattore si è passati al test, fina- lizzato a ingannare il riconoscimento facciale e la prova si è svolta in due fasi: abbiamo voluto innanzitutto scoprire quali smartphone sono in grado di riconoscere che non si tratta di una testa autentica. La seconda fase della prova ha riguardato l'effettivo utilizzo

Si ife110) per strato

Una stampante 3D Ultimaker provvede a realizzare la testa artificiale, strato dopo strato. Il processo di stampa ha richiesto complessivamente due giorni.

Win Magazine 7

® TEST FINALE Mediante la testa artificiale del redattore di Win Magazine, verifica se e quanto sia semplice ingannare il riconoscimento

facciale dello smartphone.

della testa finta: è possibile sbloccare con una riproduzione della testa, lo smart- phone a cui era stato associato quella autentica del redattore? Nella prima pro- va, tutti i candidati al test hanno fallito: il Huawei P20 Lite, il nuovissimo Huawei Mate 20, il Samsung Galaxy Note 9, l'iPho- ne X e l'iPhone XS hanno riconosciuto il modello artificiale come un'autentica testa. Tutto questo significa che con il riconoscimento facciale, la testa artificiale consente di “registrare” gli utenti e di sbloccare successivamente gli smartpho- ne con una copia della testa. È evidente che gli smartphone hanno riconosciuto come utenti reali teste artificiali riprodotte intelligentemente, senza tenere conto di dati.relativi alla temperatura della testa o ai movimenti della pupilla. Esiste quindi ancora un potenziale di ottimizzazione, per escludere azioni di hackeraggio me- diante teste artificiali.

Sblocco con una testa artificiale?

Nella seconda fase del test, solo il Hua- wei P20 Lite ha invece fatto cilecca. È sta- to possibile eseguire lo sblocco anche con la testa artificiale, sebbene la testa autentica del nostro collega fosse stata associata allo smartphone. Motivo: per il riconoscimento facciale, il P20 Lite utilizza unicamente la camera frontale. Gli altri smartphone testati si affidano a sistemi di riconoscimento più complessi e nel corso di varie prove eseguite da diverse angolazioni e con un'illuminazione dif-

La testa Ol(<Y2%

Le linee geometriche sono ora esatte. f alcuni sistemi di riconoscimento, questa struttura dovrebbe già bastare, ma la testa dovra sembrare ancora più realistica

8 Win Magazine

sa

es

dui è

PILTTTIL

et 9TTTI 18

morsitBis

ti (ii Lio

IT ILL LL

i iraio8:

dle D |

vegigrae

" 3 cs

si

N Ò PV ILIO NEL. - \ Bu pinise: 5 jRisì re

sip

e" si * i All

ferente, questi dispositivi non hanno consentito lo sblocco attraverso una testa artificiale.

Affidabilità

del riconoscimento

Di norma vale la regola che, quan-

to più è elaborato il riconoscimento facciale tenendo in considerazione un numero sempre più elevato di dettagli, tanto più complicata sarà la possibilità di ingannarlo. Ad esempio, il Face ID diventa più semplice da neutralizzare se è stato programmato per riconoscere l'utente anche se mantiene gli occhi chiusi. Invece, chi, come con il Samsung Galaxy Note 9 combina il riconoscimento facciale con l’Iris Scan (“Intelligent Scan”), non riu- scirà con una testa artificiale, a neu- tralizzare il sistema, ad associarla allo smartphone. Nessun occhio artificiale è in

Occhio per occhio

Nelo] 1g(@=] (ONU RINUABI(O) Specializ

NI artinciali

7a7IONE di OC

lv con un paio di

grado di ingan-

nare l’'Iris Scan

del Galaxy Note

9. Dal nostro test

è emerso che si-

stemi complessi

di riconoscimen-

to facciale basati su

tecnologia a infrarossi

o sulla scansione dell'iride,

non sono facilmente neutralizzabili me-

diante una testa artificiale o altro semplice

metodo: un truffatore - oppure anche

un rappresentante dell'autorità statale

- hanno bisogno che l'utente registrato,

tenga lo smartphone davanti al volto per

sbloccarlo. Nel caso in cui lo sblocco sia

affidato al Face ID, non è neppure ne-

cessario dover richiedere il PIN che ogni

utente di smartphone dotato di ricono- scimento facciale deve impostare.

[DJ:]NelVia}toXol

Teits {Se vastanza simili a quelli autet

cansione DIOMETTICA

CAMERA TRUEDEPTH DI APPLE: TRE PASSAGGI PER ESSERE RICONOSCIUTI ATTRAVERSO IL FACE ID

1, Sensore di prossimità: | 2. Luce e camera a infrarossi: i

riconoscimento di movimenti davanti al display attiva il sistema TrueDepth. riconoscimento del viso e degli occhi fa entrare il funzione il Face [D.

3. Proiettore di punti e camera a infrarossi: riconoscimento del volto memorizzato.

Sensore luce | Sensore di prossimità | Camera da

ambiente Speaker

Luce a infrarossi

Camera a infrarossi

Come fU

Il riconoscimento facciale esiste da lun- go tempo, ma Apple con il Face ID pre- sente su iPhone X, XS e XRha migliorato il livello di questa tecnologia. Sarebbe auspicabile che anche altri produttori si impegnassero sotto questo aspetto: per il Face ID, Apple ha sviluppato in proprio il sistema TrueDepth costituito da came- ra, sensori e proiettori. Il sistema è inseri- to in una rientranza presente nella parte alta del display dell'iPhone e qui, oltre alla camera frontale trova posto un pro- iettore a infrarossi, in grado di indirizzare e irradiare sul viso una griglia costituita da 30.000 punti infrarossi. riflessi con-

i

:

Microfono

NnzIONA il

î

sentono di comporre un'immagine tridi- mensionale, che viene confrontata at- traverso l'elettronica dell'iPhone con il viso registrato dell'utente, memorizzato in un'area protetta dello smartphone. Tutto questo si svolge in una frazione di secondo ed è invisibile all'occhio umano. Nel riconoscimento facciale, la fotocamera frontale non en-

tra in gioco, mentre invece vengono interessati i rag- gia infrarossi, che rendo- no possibile lo sblocco dello smartphone anche

al buio. Poiché tutto dipen-

7 Megapixel

Proiettore di punti

4

Hi

)

de dalla forma del viso, l'attivazione del Face ID non viene disturbata da un eventuale, pesante make-up presente sul viso, da una capigliatura in disor- dine. Spesso il Face ID funziona anche se l'utente esegue lo sblocco tenendo ad- dosso gli occhiali o con un cappello in testa. Apple valuta in 1 caso su un milione (1:1.000.000), la possibilità che qualcuno possa neutralizzare ca- sualmente il Face ID e ri- chiama esplicitamente

JI che potrebbero interve-

e | a Ì

o

e

-

| redattore

l'attenzione su vulnerabili-

Il Face ID di Apple è basato sul sistema TrueDepth Camera. Il riconoscimento entra in funzione solo gradualmente, non appena i sensori riconoscono un viso davanti al display.

nire in caso di utenti gemelli, poiché uti- lizzatori fratelli sono riusciti effettiva- mente a ingannare il Face ID. A detta di Apple, la probabilità che il dito di un utente non autorizzato venga ricono- sciuto corretto dal sistema di riconosci- mento dell'impronta digitale via Touch ID, può verificarsi però in 1 caso su 50.000. Fino ad oggi, in redazione non siamo riusciti a neutralizzare il blocco del Face-ID con una testa artificiale e il sistema può quindi essere ritenuto ab- bastanza affidabile. Si stanno comunque apportando ottimizzazioni alla testa ar- tificiale del nostro redattore. Stay tuned!

È A 4 —_ ma

Dlo)i\V

‘ra probabilmente proprio quella er il resto l'effetto illusorio è cadranno nella trappola?

Capelli e carnagione

La capigliatura noi

ie) Ma|OXSU (ON (<il: \U10) (2300

zie ad un'altra azienda specializzata in ma diamo trasformato la testa

Infine, gra schere per effetti speciali, ab

artificiale nuda in uno sbalorditivo clone del nostro redattore. ben riuscito. Quali smartphone

Win Magazine 9

OR TIT ITTORA

Sapere se iltuo computer ha un cuore BIOS o VEFI

v Come faccio a capire che firmware usa il PC? v Che differenza c'è tra BIOS e UEFI?

al 2010, sui computer Windows ha de-

buttato l'UEFI (acronimo di Unified Ex- tensible Firmware Interface) in sostituzione del BIOS (acronimo di Basic Input Output System), ovvero il primo software che viene eseguito all'avvio del PC, che risiede su un piccolo chip di memoria della scheda ma- dre e che gestisce l'esecuzione del sistema operativo e fornisce le funzioni utili per la gestione dell'hardware del computer e delle periferiche integrate nello stesso. L'UEFI offre svariati vantaggi rispetto a BIOS, primo tra tutti la disponibilità di un'interfaccia grafica vera e propria, come quella di un qualsiasi altro software, risultando quindi decisamente

mi

Cormpondenza migliore

I Mbmretnonina rn CO sog cone acini bs

Impostanoai

Y Modifica le impostazioni d "8 Aggiungi a Start

mpt del comandi dell'account utente pesi

+ Aggiungi aila barra delle applicazioni |

Facciamo clic sul pulsante Start sulla bar-

ra delle applicazioni e digitiamo prompt nel campo di ricerca. Facciamo clic destro sul Prompt dei comandi, scegliamo Esegui come amministratore dal menu che si apre e faccia- mo clic sul pulsante Si.

10 Win Magazine

più semplice e intuitivo anche da parte degli utenti meno esperti.

La sostituzione del BIOS in favore dello UEFi si è rivelata necessaria per riuscire a oltrepassare alcune limitazioni della precedente interfaccia firmware e per offrire agli utenti maggiori fun- zionalità che ne migliorano di gran lunga l’uso. Ciò detto, chiedersi come fare per sapere se il nostro PC Windows sta impiegando il vecchio BIOS oppure l'UEFI è più che lecito.

Usiamo il Prompt dei comandi

per scoprire se viene usato

Il BIOS o l'UEFI

Partendo da presupposto fondamentale che nonostante la maggior parte dei PC prodotti a partire dal 2010 sfrutti l'UEFI, non per forza di cose tutti i computer se ne servono. Per scoprire quale interfaccia firmware viene impiegata dalla nostra postazione, basta impartire un comando apposito da Prompt dei comandi e prendere visione del relativo responso. Vediamo dunque in che modo occorre

I Amministratore: Prompt dei comandi

Nella finestra del Prompt dei comandi che

a questo punto ci viene mostrata sul de- sktop, digitiamo il comando bcdeditche serve a visualizzare i dati della configurazione di avvio del computer e schiacciamo il tasto Invio sulla tastiera del PC per impartirlo.

procedere, di preciso, per poter ottenere l'in- formazione in questione. Al contrario di quel che si possa pensare, i passaggi da compiere per riuscire nell'impresa sono estremamente semplici.

USARE SYSTEM INFORMATION

Oltre a sfruttare il Prompt dei comandi, se non abbiamo voglia di ricavare l'informazione di nostro interesse da riga di comando, possiamo scoprire se il computer utiliz- za il BIOS oppure l'UEFI mediante la finestra di System Information, la quale, come intuibile dal nome stesso, riporta tutte le informazioni hardware e software del computer. Per accedervi, apriamo il menu Start facen- do clic sul pulsante apposito situato sulla barra delle applicazioni, digitiamo msinfo32 nel campo di ricerca

e selezioniamo msinfo32.exe dall'elenco dei risultati. Nella finestra che compare sul desktop, individuiamo

la sezione Risorse di sistema nella colonna di sinistra e scorriamo la lista delle voci presenti nel pannello infor- mativo di destra fino a individuare la dicitura Modalità BIOS. Se in corrispondenza della dicitura in questione è riportata la voce Legacy, allora vuol dire che il computer fa uso del vecchio BIOS. Se, invece, viene è riportata la voce UEFI allora significa che il computer fa uso della più recente interfaccia firmware.

AD Ammnitratore Prompt dei comandi

Nell'elenco delle informazioni visualizzate, in-

dividuiamo la sezione Caricatore di avvio di Windows. Se il percorso riportato nella riga path termina con winload.exe è in uso BIOS legacy, mentre se il percorso termina con bootmgfw. efiè in uso l'UEFI.

Stampa low cost di pag

ineWeb

v Come faccio a rimuovere gli elementi inutili

dalle pagine Internet da stampare?

v Come posso evitare di sprecare inchiostro durante la stampa di un sito?

N avigando in Rete, capita sovente di ritrovarsi a dover stampare delle pagine Internet contenenti informazioni di interesse. Purtroppo, però, succede altrettanto frequentemente che tali pagine Web risultino essere piene zeppe di pubblicità, pulsanti per la condivisione sui social network e altri elementi grafici inutili che non fanno altro che andare a gravare sulle cartucce della stampante, producendo un incredibile spreco di inchiostro e contribuendo al loro im- mediato esaurimento, senza contare il fatto che nella maggior parte dei casi occorrono anche più fogli del dovuto. Insomma, un vero disastro! L'ideale, per far fronte alla cosa, sarebbe

Mae più ademorratica». Cina più forte. maggioromi diglta) ma piena eSport, Sono slcune delle dieci previsioni tecnologiche di Delelte perl 201

Inteligenza artificiale democratica

AY Leggi ni ata voce 43 Agguog questa pagina ala bava dele Ìppicaion

Apriamo Edge facendo clic sulla sua icona

sulla taskbar, rechiamoci sulla pagina Inter- net di nostro interesse e clicchiamo sul pulsante [...], nella parte in alto a destra della finestra del browser. Dopodiché pigiamo sulla voce Stampa nel menu che compare.

rimuovere tali elementi prima di procedere con la stampa ma... come riuscirci? Semplice, anzi di più: usando un'apposita funzione integrata in Edge, il browser di casa Microsoft impostato come predefinito su tutti i PC con suinstallato Windows 10.

Rimuoviamo gli elementi

inutili dalle pagine Web con Edge Probabilmente sono davvero in pochi ad averci fatto caso ma tra le impostazioni di Edge si nasconde una funzione, guadagnata con l'ag- giornamento Windows 10 April 2018 Update che, appunto, consente di stampare le pagine Internet senza elementi superflui, inmodo tale da ridurre all'osso gli sprechi. Usarla è facilissimo e, trattandosi di una feature “di serie”, non è assolutamente necessario installare nuovi pro- grammi o estensioni sul computer. L'unica cosa di cui occorre tener conto e che tale funzione risulta disponibile solo ed esclusivamente per le pagine Web che prevedono anche la modalità

Nella finestra dell'anteprima di stampa vi-

a sualizzata, selezioniamo l'opzione Attivata

dal menu a tendina Stampa senza elementi su-

perflui che si trova a sinistra e attendiamo che

l'anteprima della pagina di riferimento presente a destra venga ricaricata.

lettura (vale a dire quelle perle quali nella barra degli indirizzi Internet è riportata l'icona del libro). Andiamo quindi a scoprire come fare per poter sfruttare questa funzionalità e ottimizzare la procedura di stampa.

EVITARE SPRECHI DI INCHIOSTRO

CON CHROME E FIREFOX

Anche con Chrome e Firefox è possibile evitare che vengano stampati gli elementi superflui presenti sulle pagine Internet in modo da evitare sprechi di inchiostro

e carta. Per quanto riguarda Chrome, possiamo riuscirci sfruttando l'estensione Click to Remove Element (http:// bit.ly/2Cav8pL). Per usarla, non dobbiamo far altro che installarla, premere il relativo pulsante sulla barra degli strumenti e cliccare sulle parti della pagina Web che voglia- mo rimuovere dalla stampa.

La più recente versione di Firefox, invece, integra una funzione simile a quella offerta da Edge. Di conseguenza, non è necessario usare risorse di terze parti. Per sfruttarla, rechiamoci sulla pagina da stampare, clicchiamo sul pul- sante cone tre linee in orizzontale in alto a destra e poi sulla voce Stampa. Spuntiamo quindi la casella accanto la voce Semplifica pagina e procediamo con la stampa vera e propria, facendo clic sul bottone Stampa in alto a sinistra.

Se ci riteniamo soddisfatti del risultato fi-

nale ottenuto, facciamo clic sul pulsante Stampa collocato in basso a sinistra, n modo tale da procedere con la stampa della pagina. Attendiamo dunque che la procedura di stampa venga avviata e portata a termine.

Win Magazine 11

NETLIOI

Inviaci le tue domande: faremo di tutto per aiutarti! Scopri gli indirizzi e-mail della redazione a pag. 13

IL CONVERTITORE UNIVERSALE PERI VIDEO

Durante le ultime vacanze nata- lizie ho girato molti video di famiglia. La mia domanda è la seguente: come posso convertir- li in un diverso formato, soprat- tutto per far che risultino non troppo pesanti e con la stessa (o simile) qualità originale anche dopo la conversione?

Andrea

La soluzione al problema è sem- plice ed è rappresentata dal pro- gramma gratuito Format Factory (http://bit.ly/2T7vKD)). Una volta scaricato dal sito ufficiale (o prele- vato dal nostro supporto), instal- lalo (facendo attenzione a non in- stallare i software sponsorizzati to- gliendo la relativa spunta durante tale procedura). Dopo l'installazione apri Format Factory. A sinistra trovi varie sezioni come Video, Audio e Immagini. Se hai bisogno di conver- tire un video, entra nella relativa se- zione e seleziona il nuovo formato che quest'ultimo dovrà avere. A questo punto clicca su Aggiungi File per selezionare il video da conver- tire, in Cartella di destinazione inse- risci la destinazione dove salvare il video convertito, poi fai click su OK ed infine su Vai. Attendi il completa- mento dell'operazione ed il gioco è fatto! Puoi effettuare lo stesso pro- cedimento ad esempio per conver- tire un video in un file audio, recan- doti in Audio/MP3.

® Format Factory è in grado inoltre, di riparare i file video corrotti o danneggiati

I NOSTRI ESPERTI DI INTERNET RISPONDONO...

TV ANCHE FUORI CASA

Spesso sono fuori casa per motivi di lavoro ed ho bisogno di un’app per smartphone o tablet per guardare i miei pro- grammi preferiti anche quan- do sono in giro. Vorrei qualche soluzione in merito. Cosa potete consigliarmi?

Giada

®© Rayplay.it è una miniera di contenuti video in diretta o ondemand da guastarsi su PC o smartphone

Hai l'imbarazzo della scelta. Se hai bisogno di vedere i contenuti RAI sul tuo device puoi contare su Rai- Play (disponibile sia sullo store An- droid che i0S) oppure Mediaset Play, per gustarti i contenuti dei canali Mediaset. Se preferisci ve- dere le dirette dal sito ufficiale, sca- ricati il browser Chrome e vai sul sito dell'emittente del programma che vuoi vedere e seleziona lo stre- aming.

REGISTRARE CANALI TV SENZA LA TV

Mi consigliate qualche meto- do perregistrare i contenuti TV direttamente susmartphone per poi conservarli sul PC? Grazie Filippo

Tra le soluzioni, esiste un'app per Android in grado di far vedere contenuti gratis in streaming, ma è illegale, ed è TVTAP Pro. Alcuni

registrano lo streaming offerto da quest'app con i vari programmi di registrazione schermo trovabili sullo store del proprio sistema ope- rativo. La stessa cosa si può fare da PC con OBS Studio (http://bit. ly/2HICI6C), che garantisce qua- lità e una registrazione di buona risoluzione.

Principale

CLASSICA HD

Animal pla... Automoto

09 _ 09 o E, BIKE Ci

® L'app 100% illegale usata dai pirati che consente la visione in streaming di numerosissime TV mondiali

TRASMETTERE IL CONTENUTO DELLO CELLULARE SULLA TV

Vorrei fare in modo tale che il contenuto che sto vedendo sullo smartphone appaia anche sulla TV. Cosa mi consigliate di prendere?

Chiara

Anni fa si usava collegare il de- vice alla TV tramite cavo HDMI. Ora le cose sono cambiate: esi- ste infatti la Chromecast di Go- ogle (https://store.google.com/ product/chromecast), che è giunta alla sua terza edizione. Basta col- legare tale apparecchio alla porta HDMI della propria TV, installare sullo smartphone l'app Google Home (https://madeby.google. com/home/setup/), dopodiché nella schermata Home dell'app Google Home, toccare Aggiungi, poi Configura dispositivo e Confi- gura nuovi dispositivi. Scegli lAc- count Google da collegare a Chro- mecast. Se non trovi l'account che vuoi usare, puoi aggiungerne uno nuovo. Tocca OK. A questo punto

attiva il Bluetooth per la configu- razione e infine avvia la ricerca di dispositivi. Terminata la configura- zione, sarà possibile “trasmettere” il contenuto visualizzato sul display del telefonino direttamente in TV.

IL PC COME UNA VERA TV

Vorrei utilizzare il computer come videoregistratore della TV per registrare e salvare una determinata trasmissione, rice- vendoicanali via antenna. Sono molto confuso a riguardo enon sono riuscito a trovare una solu- zione al problema. Come posso quindi, effettuate tale operazio- ne? Grazie.

Roberto

La soluzione a ciò è abbastanza semplice da compiere: basta ac- quistare una scheda tuner TV DVB- T per PC: è simile ad una chiavetta USB ma va collegata l'antenna (noi in redazione usiamo questa che costa meno di 20 euro: https:// amzn.to/2U9CKQr). Una volta collegata la chiavetta al compu- ter, tramite un mediacenter o il sof- tware presente in dotazione con la scheda, si possono vedere i vari ca- nali che verranno quindi trasmessi via antenna (e non in streaming). A questo punto puoi usare il sof- tware stesso per registrare i con- tenuti oppure scaricarti OBS Stu- dio (http://bit.ly/2HICI6C), tanto per citarne uno gratuito.

WEB RADIO E SANREMO SU PC

Ascolto molto la radio e a volte ci sono dei programmi che vorrei registrare per ascoltarmeli poi in un secondo momento. Pro- prio ora che è da poco finito il Festival mi farebbe piacere ave- re un po' di successi Italiani sul mio PC. Esiste qualche software che permette, gratuitamente, di registrare la radio e poi ascoltare tali registrazioni su PC? Monica

Per facilitare la lettura degli indirizzi Internet riportati nel testo, abbiamo utilizzato la notazione T-URL: basta digitale nel browser l'indirizzo indicato per essere reindirizzati sul sito originale.

12 Win Magazine

Ecco l'elenco delle più famose radio italiane

RT:

ATL Best:

peabvocza br 20340: 3070

NTL.italianStyle:

ATL Lounge: RTL Radiofreccia:

Radio Zeta L'Italiana:

Tra le numerose funzioni di VLC, particolarmente utile per il nostro scopo è quella di mandare in play un flussio audio. Ma dove trovare i giusti link alle radio in streaming? Punta il browser su http://bit.ly/updatewebradio

Puoi registrare una radio utiliz- zando il software VLC media player (http://bit.ly/2FNVkdc). Una volta scaricato (o prelevato dal nostro supporto) ed installato sul computer, clicca su Visua- lizza/Controlli avanzati. A que- sto punto compaiono i pulsanti utili alla registrazione. Ora recati su Media/Apri flusso di rete ed inserisci, nella barra che compare, il link della radio che puoi trovare su questo sito http://bit.ly/upda- tewebradio. Infine clicca su Ripro- duci, apri il menu Riproduzione e clicca sul pallino rosso per iniziare a registrare la trasmissione. Clic- cando sullo stesso pulsante inol- tre, fermi la registrazione, che si salverà come file .mp4 nella se- guente destinazione: C:\Users\ Nome_Utente\Music,

Nonriesco ascaricare i program- mi TV da siti Web come RaiPlay, per vedere i miei contenuti pre- feriti anche offline. Ho provato varimetodima non sonoriuscito a trovare una soluzione. Come posso fare? Giancarlo

Utilizza l'estensione Video Down- loadHelper, disponibile gratuita- mente al download per Chrome e Firefox recandoti qui: http://bit. ly/salvatuttalatv. Una volta scari- cata ed installata tale estensione, ad esempio, vai sul sito https:// www.raiplay.it e apri un qual- siasi video. In alto a destra vedrai

l'icona dell'estensione appena in- stallata colorarsi, cliccaci sopra e seleziona il video da scaricare, cliccando sulla relativa freccetta che va verso il basso. Nel caso l'estensione chiedesse di instal- lare VdhCoAppSetup, procedi pure. Terminato il download del video, esso si troverà nella cartella C:\Users\Nome_Utente\dwhelper Giusto per curiosità, andando su http://bit.ly/youtomp3 puoi scari- care un video da YouTube (anche in formato .mp3) copiando l'URL al suo interno.

Anziché registrare sul PC una trasmissione TV tramite sof- tware di screencast (ovvero quei software che registra- no tutto ciò che si vede sul- lo schermo, ndr), si potreb- be utilizzare un registratore

LEI Gate

1) ABBONAMENTI

Vuoi sapere come ci si abbona a Win Magazine? Sei già abbonato, ma non hai ancora ricevuto qualcuna delle copie che ti spettano?

Scrivia abbonamenti@edmaster.it 2) CD/DVD-ROM DIFETTOSI

| supporti allegati alla tua rivista preferita non funzionano e vuoi sapere quali sono le modalità per richiedere la sostituzione?

Scrivia servizioclienti@edmaster.it

3) LE TUE IDEE

Hai suggerimenti per un articolo che ti piacerebbe vedere pubblica- to sulla rivista? Vorresti collaborare con la redazione per offrire il tuo

contributo a Win Magazine?

Scrivia winmagidee@edmaster.it

4) ASSISTENZA TECNICA Problemi con il computer e Internet? Difficoltà a mettere in pratica un articolo? Vuoi qualche chiarimento su come funziona questo o quel software presente sul CD/DVD-Rom?

Scrivia winmag@edmaster.it

Da VLC è possibile vedere in streaming i principali canali TV italiani e esteri, attivando la registrazione sul disco del nostro PC di tutto ciò che si vede in diretta. Il tutto senza minima perdita di qualità

professionale che scarichi il file video alla sorgente? Marco

Vuoi scaricare video da Internet? Bene, Video DownloadHelper ti facilita tanto la vita. Installa prima l'estensione per il tuo browser e poi il software. A questo punto basta puntare il brower su un portale video e avviare il download

Si, e si può ricorrere a VLC media player (http://bit.ly/2FNVkdc). Una volta installato, andiamo sul Web alla ricerca di link IPTV da inserire in VLC digitando sul motore di ricerca parole chiave come ad esempio, “m3u vlc rai 1”. Da VLC rechiamoci in Media/ Apri flusso di rete, inseriamo il link trovato sul Web e poi Ripro- duci. Attendiamo qualche se- condo che compare la diretta e rechiamoci in Visualizza/Con- trolli avanzati. A questo punto clicchiamo sul pallino rosso per iniziare la registrazione e di nuovo sullo stesso pulsante per terminarla. Il video si troverà in C:\Users\Nome_Utente\Video.

Win Magazine 13

| ILNUOVO MODELLO ENTRY-LEVEL

Macbook AIR

Un notebook da oltre 1.000 euro come modello entry-level? Sì, Apple si azzarda a proporlo. Il test svela se vale la pena investire una cifra così elevata in un MacBook Air

Il nuovo MacBook Air è disponibile

in tre colorazioni: leggermente

scuro per il “Grigio siderale”, nel classico color argento o leggermente rosato con luccichii dorati

14 Win Magazine

ottile, leggero, robusto e suf-

ficientemente veloce per

l'utilizzo quotidiano: tutte queste caratteristiche, hanno re- so da oltre dieci anni il MacBook Air un dispositivo che fa tenden- za. Tuttavia, nonostante questo notebook sia stato riveduto con regolarità, l’ultimo modello co- minciava a dimostrare tutti i suoi anni. L’Air, versione 2018, offre invece una tecnologia attuale e un display ultranitido.

Quali sono

le novità principali?

Il nuovo MacBook Air è diven- tato decisamente più piccolo e più leggero, pur offrendo uno schermo di formato inalterato. Poiché vanta ora il cosiddetto display Retina, in grado di offrire un’elevatissima risoluzione pari a 2560 x 1600 Pixel, l’immagine si presenta nettamente più nitida rispetto a quella del predeces- sore e tutto questo consente di visualizzare immagini ricche di dettagli e di evidenziare le scritte con caratteri piccoli. Nelle, prove, il display si è inoltre rivelato con- vincente per una riproduzione cromatica estremamente fedele

MET ={ol0]WAV11

e per una luminosità uniforme, requisiti ideali per elaborare ot- timamente foto e video. Tastiera e touchpad non si diffe- renziano da quelli presenti sul più costoso MacBook Pro, ma per l'Air sono stati leggermen- te riveduti e ne è risultata una tastiera che offre una gradevo- lissima esperienza di scrittura, ma occorre abituarsi a tasti con una corsa estremamente corta. Il